EurActive.it

Home > News > Commercio: negoziati Ue-Mercosur, Brasile chiede accesso a mercato etanolo e carne

di euroefe.es | Traduzione di Francesco Chierchia

Facebook Twitter Linkedin
Commercio: negoziati Ue-Mercosur, Brasile chiede accesso a mercato etanolo e carne

11/09/2017 16:35

Brasile ed Unione Europea sono oramai da tempo alle prese con la definizione di una partnership commerciale, ma gli ostacoli non mancano. Il membro Mercosur è fortemente interessato ad ottenere libero accesso al mercato comunitario, specialmente nel settore della carne e dell'etanolo

Proseguono i lavori tra Bruxelles ed i Paesi Mercosur (Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay) nel tentativo di stabilire un accordo commerciale.

Secondo alcune fonti vicine ai negoziati, negli ultimi giorni sarebbero stati compiuti alcuni progressi dalle parti, anche se "su alcune merci [i passi avanti sono stati di] più che su altre".

Il Brasile ha chiarito la propria posizione: all'interno dell'accordo dovranno essere inserite delle previsioni volte a regolamentare anche il commercio di etanolo e carne (due settori fondamentali per il Paese).

Pur di ottenere l'accesso al mercato Ue per i prodotti a base di carne e l'etanolo, il Governo sudamericano si è detto disponibile a mettere da parte anche prodotti come lo zucchero (un altro alimento chiave dell'economia brasiliana).

I passi avanti più evidenti sono stati fatti da un lato sul tema delle denominazioni d'origine protette, con il Brasile che si è dimostrato incline a raggiungere un compromesso equo tra le parti; dall'altro i progressi si sono registrati nel settore degli appalti pubblici.

Ue e Brasile hanno sottolineato la volontà di chiudere i colloqui entro la fine dell'anno, con il Paese latino che vorrebbe annunciare la conclusione dell'accordo alla riunione ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) del prossimo dicembre a Buenos Aires.

Tuttavia, Brasilia ha sottolineato l'imprescindibilità di ottenere un accordo che sia "equilibrato", e l'impossibilità di compiere ulteriori passi avanti fino alla fine delle elezioni tedesche (24 settembre).

Durante l'ultimo meeting a Bruxelles, il ministro degli Esteri brasiliano, Aloysio Nunes Ferreira Filho, ha affermato di aver capito che "ci sono problemi sensibili" per gli europei, come alcuni prodotti agricoli, ma ha affermato che anche la parte brasiliana si è dimostrata riluttante nella concessione di "alcuni beni industriali".

Secondo gli esperti, sia l'Ue sia i Paesi Mercosur sono intenzionati ad evitare atteggiamenti protezionistici. L'Ue, peraltro, sembrerebbe voler trovare una soluzione definitiva che faccia in qualche modo da contrappeso alla Brexit ed alla futura uscita di Londra dal blocco.

La settimana scorsa, durante un consiglio ministeriale a Tallinn, il commissario europeo all'Agricoltura, Phil Hogan, ha espresso la speranza che entrambe le parti presentino le loro offerte commerciali entro il mese di ottobre, così da poter chiudere un accordo prima della fine dell'anno.

"Se vogliamo stipulare un accordo entro quest'anno, dobbiamo raggiungere uno scambio di proposte entro ottobre", ha affermato Hogan.





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2017 Partita IVA 08931350154