EurActive.it

Home > News > Corea, si riapre il dialogo tra Pyongyang e Seul

di Francesco Chierchia | MF-Dow Jones News

Facebook Twitter Linkedin
Corea, si riapre il dialogo tra Pyongyang e Seul

03/01/2018 16:50

Dopo quasi 2 anni i Governi di Nord e Sud tornano a comunicare. Possibile incontro tra le parti il 9 gennaio. La Cina promuove il riavvicinamento, Trump sembra continuare a preferire la linea dura

Arrivano segnali di distensione e dialogo tra Pyongyang e Seul. Oggi il Ministero sudcoreano per l'Unificazione ha confermato di aver avuto una positiva conversazione telefonica con un funzionario del regime di Kim Jong-un.

Si tratta del primo contatto tra i due Governi negli ultimi 24 mesi. Le ultime relazioni tra le parti risalgono infatti al 2016, anno in cui il leader nordcoreano decise di tagliare ogni via di comunicazione con il Sud.

Il Governo sudcoreano, peraltro, si è dimostrato disponibile a ricucire i rapporti dichiarandosi favorevole a trattare, durante un incontro fissato per il 9 gennaio nel villaggio di confine di Panmunjom, la partecipazione degli atleti nordcoreani alle Olimpiadi invernali di febbraio.

Nonostante Pyongyang non abbia ancora confermato la propria presenza ai colloqui della prossima settimana, per Seul la risposta del regime è stata "molto significativa" e ulteriori sviluppi "saranno discussi attraverso il canale di comunicazione appena riaperto".

Se a livello regionale sembra dunque possibile un graduale ridimensionamento della crisi, sul piano internazionale continuano a crescere le tensioni tra Corea del Nord e Stati Uniti.

Nella notte il presidente Usa, Donald Trump, attraverso Twitter ha ribadito la posizione dura della Casa Bianca verso il regime di Pyongyang. "Ho anch'io un pulsante nucleare ma è molto piú grande e piú potente del suo e il mio (pulsante) funziona", ha scritto il tycoon rispondendo al discorso di Capodanno di Kim Jong-un, in cui il dittatore ha affermato di disporre di un pulsante per il lancio delle testate nucleari.

La vicenda, seppur indirettamente, è stata commentata poco dopo da Pechino. Visto il delicato equilibrio in gioco occorre "mantenere la moderazione" ed impegnarsi affinchè si possa giungere "ad alleviare la situazione", ha affermato un portavoce del Ministero degli Esteri cinese.

"Tutte le parti coinvolte - ha aggiunto - dovrebbero aggrapparsi a questo trend positivo nella penisola coreana e muoversi nella stessa direzione".


TAG




EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2018 Partita IVA 08931350154