EurActive.it

Home > News > G7: Gentiloni, faremo dichiarazione importante su terrorismo

di Mf-DowJones News

Facebook Twitter Linkedin
G7: Gentiloni, faremo dichiarazione importante su terrorismo

26/05/2017 16:03

Annunciando l'indirizzo dei lavori del vertice di Taormina, il premier italiano ha sottolineato la centralità del tema della sicurezza. Tra i punti principali del summit anche ambiente flussi migratori e commercio

Il vertice dei 7 Capi di Stato e di Governo delle principali economie industrializzate del mondo, riunite da oggi a Taormina sotto la presidenza dell'Italia, fará una "dichiarazione importante sul terrorismo e sulla sicurezza".

Lo ha assicurato il premier Paolo Gentiloni, nel videomessaggio dal teatro antico di Taormina in occasione dell'avvio del summit. "Al G7 chiediamo risultati, sappiamo che non sará un confronto semplice ma lo spirito di Taormina ci può aiutare nella direzione giusta".

"La straordinaria storia e la bellezza che ci circondano credo possano dare un contributo molto importante ai leader del G7 e aiutare la comunitá internazionale a dare risposte ai cittadini", ha proseguito Gentiloni. Al vertice "verranno affrontati i temi del cambiamento climatico, dei grandi flussi migratori e del commercio mondiale, dal quale dipendono tanti posti di lavoro nel mondo", ha aggiunto.

Al G7 l'Unione Europea, in qualitá di membro non enumerato, è rappresentata dal presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker e dal presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk che in una conferenza stampa congiunta hanno ribadito l'unitá nell'affrontare la sfida dell'immigrazione poichè è "una crisi globale, non regionale o locale".

"Perseguiamo sempre soluzioni multilaterali. Vogliamo costruire ponti e non muri", ha dichiarato Juncker, secondo il quale "sará interessante conoscere i nuovi colleghi" che parteciperanno per la prima volta al summit come il Primo Ministro inglese Theresa May, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il neo presidente francese Emmanuel Macron. Juncker ha escluso che l'incontro con Trump di ieri sera sia stato aggressivo.

Il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, si aspetta "che il G7 mostri unitá sull'Ucraina e che le sanzioni alla Russia siano confermate fino alla completa applicazione degli accordi".





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2017 Partita IVA 08931350154