EurActive.it

Home > News > Germania: intesa su Grosse Koalition, via a Merkel IV

di Francesco Chierchia | MF-Dow Jones News

Facebook Twitter Linkedin
Germania: intesa su Grosse Koalition, via a Merkel IV

07/02/2018 16:30

Conservatori e socialdemocratici hanno trovato un accordo per dare a Berlino un nuovo esecutivo. Determinante la distribuzione dei Ministeri. Ora l'ultima parola spetterà agli oltre 450.000 iscritti Spd

La Germania è pronta ad affidarsi nuovamente alla Grosse Koalition.

Oggi, infatti, l'ala conservatrice guidata dalla cancelliera Angela Merkel e il partito socialdemocratico con a capo Martin Schulz hanno raggiunto un accordo per formare un Governo.

L'intesa tra le parti è stata trovata nella tarda mattinata, con gli ultimi dettagli da discutere relativi alla distribuzione dei vari Ministeri.

In questo senso l'Spd sembra essersi assicurato alcuni dei dicasteri di punta: Esteri, Finanze, Lavoro, e probabilmente anche Ambiente, Giustizia e Famiglia. A capo degli Esteri, peraltro, dovrebbe andare proprio Martin Schulz, che a breve si dimetterà da presidente lasciando il testimone al capogruppo Andrea Nahles.

Il ruolo di vicecancelliere e ministro delle Finanze dovrebbe essere invece affidato al socialdemocratico Olaf Scholz, già sindaco di Amburgo.

Sul fronte opposto, la Cdu si è assicurata i Ministeri della Difesa, dell'Economia, della Salute, dell'Agricoltura, dell'Istruzione e la Cancelleria. Inoltre, la coalizione guidata da Merkel è riuscita ad ottenere anche il Ministero degli Interni, che verrà affidato all'esponente Csu Horst Seehofer.

"Sono convinta che questo contratto di coalizione possa essere la base di un Governo stabile di cui il nostro Paese ha bisogno e che molti nel mondo si aspettano da noi", ha affermato Merkel nel corso di una conferenza stampa congiunta con Schulz e Seehofer.

Ora la palla passerà ai 463.723 iscritti dello Spd. Non appena il contratto di coalizione verrà definitivamente chiuso, il partito socialdemocratico avvierà un referendum interno i cui risultati verranno comunicati durante i primi giorni di marzo. In caso di esito negativo, la Grande coalizione non potrà realizzarsi.

Intanto, da Bruxelles sono arrivate parole di sostegno ed apprezzamento per il nuovo Governo tedesco. L'intesa di Berlino servirà per "un esecutivo stabile e solido che ci permetterà di continuare con le nostre riflessioni" comunitarie, ha dichiarato il commissario agli Affari economici, Pierre Moscovici. "La Spd ha mostrato un grande senso di responsabilitá e questo non è stato facile. Una maggioranza solida e ben chiara a Berlino porterá bneficio alla Germania e all'intera Europa", ha concluso.

Nonostante l'annuncio dell'intesa raggiunta, secondo un sondaggio condotto dalla "Bild" però i partiti della nuova "GroKo" possono contare sul solo 47,5% dei consensi tra gli elettori.





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2018 Partita IVA 08931350154