EurActive.it

Home > News > Gli aerei cargo esenti da tasse Ue sul carbonio fino al 2021

di Zoran Radosavljevic | EURACTIV.com | Traduzione di Miryam Magro

Facebook Twitter Linkedin
Gli aerei cargo esenti da tasse Ue sul carbonio fino al 2021

13/09/2017 18:17

Il Parlamento Ue ha approvato un piano per l'esenzione dei voli commerciali da e per l'Unione dal pagamento per le emissioni di CO2 per i prossimi 4 anni

I membri del Parlamento europeo hanno firmato un rapporto di Julie Girling, coordinatore dell'ambiente per i Conservatori e i Reformisti europei (ECR), che estende l'esenzione dal pagamento delle tasse sulle emissioni di carbonio fino al 2021, quando l'Autorità internazionale dell'aviazione civile (ICAO) dovrà introdurre un sistema globale di compensazione del carbonio per il settore, CORSIA, che limiti le emissioni a livelli fissati per il 2020.

Le emissioni da parte di aeromobili rappresentano circa il 3% di quelle totali di gas a effetto serra e costituiscono una delle fonti di CO2 più in crescita. L'Unione europea è stata la prima regione al mondo ad affrontare il problema delle emissioni di CO2 nel settore dell'aviazione internazionale, includendo tutti i voli che partono dall'Europa nel suo programma di scambio delle quote delle emissioni (ETS) a partire dal 2012.

Tuttavia, l'applicazione del sistema ai voli internazionali è stata sospesa a seguito dell'opposizione crescente da parte degli Stati Uniti, della Cina e di altri Paesi stranieri, e al fine di consentire a ICAO di sviluppare misure per la riduzione delle emissioni a livello globale. "È ragionevole mantenere lo status quo finché non sarà fatta maggiore chiarezza sul sistema ICAO. A quel punto, saremo in grado di giudicare se può raggiungere gli obiettivi. L'UE è già sulla strada per affrontare questo problema e non dobbiamo lasciare che il ritmo di lavoro si riduca", ha dichiarato Girling. I socialisti e i democratici hanno dichiarato che, sebbene il voto del Parlamento Ue estenda l'esenzione, pone anche un limite di tempo, inviando così "un segnale forte all'ICAO" e un avvertimento su CORSIA, il nuovo programma globale di offset e riduzione del carbonio per l'aviazione internazionale.

Il Parlamento dovrà raggiungere un compromesso con gli Stati membri dell'UE in modo che ci sia un accordo sulla legge entro la fine di aprile 2018, quando le compagnie aeree avranno bisogno di cedere le quote per coprire le proprie emissioni nel 2017.





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2017 Partita IVA 08931350154