EurActive.it

Home > News > Incentivi Ue per monitorare lotti agricoli con tecnologie digitali

di Sarantis Michalopoulos | EURACTIV.com | Traduzione di Miryam Magro

Facebook Twitter Linkedin
Incentivi Ue per monitorare lotti agricoli con tecnologie digitali

12/09/2017 10:03

La Commissione Ue studia come incoraggiare l'uso di nuove tecnologie nel controllo dei terreni agricoli, con sovvenzioni da parte della politica agricola comune (Pac)

Il monitoraggio dei lotti nell'ambito della politica agricola comune (PAC) è sempre stato un punto critico per gli Stati membri dell'Ue, con i controlli sul posto rivelatisi inefficaci finora. Tuttavia, il rapido sviluppo delle tecnologie spaziali offre un'opportunità unica per migliorare il controllo dei campi agricoli e semplificare le procedure, affermano i funzionari dell'Unione.

Un portavoce della Commissione ha riferito ad EURACTIV che l'esecutivo Ue è ampiamente disponibile ad utilizzare le nuove tecnologie per migliorare la gestione finanziaria della Pac. "Siamo inoltre consapevoli del fatto che l'uso intelligente di applicazioni smartphone, foto geo localizzate, strumenti open source può ridurre l'onere dei controlli", ha aggiunto il portavoce.

L'Unione europea spende circa il 40% del suo bilancio in sovvenzioni agricole, tuttavia i soldi non vanno a finire sempre dove dovrebbero. Nel maggio 2017, la Corte dei conti europea ha evidenziato la necessità di migliorare la spesa agricola. Secondo la Commissione, l'uso delle tecnologie spaziali potrebbe semplificare vari aspetti della gestione e dei controlli della PAC e ridurre il numero di ispezioni sul campo. "Attualmente stiamo esaminando la possibilità di introdurre nuove proposte per incentivare gli Stati membri a utilizzare tecnologie nei loro sistemi di controllo dei lotti agricoli" ha spiegato il funzionario dell'Ue, affermando che le autorità nazionali potrebbero essere istruiti ad utilizzare le immagini Sentinel del programma Copernicus finanziato dall'Ue nelle loro attività lavorative .

Il programma Copernicus è stato progettato per sostenere l'attuazione e il monitoraggio delle politiche europee, come la Pac, a livello nazionale o regionale. Fornisce indicatori come l'utilizzo del suolo, i terreni agricoli di alto valore naturale e la frammentazione paesaggistica tra terreni naturali e semi naturali. Questi dati ufficiali raccolti dai satelliti di Copernicus Sentinel, vengono forniti gratuitamente una volta a settimana in tutta l'Ue, fornendo alle agenzie un enorme potenziale per sostenere i loro controlli in loco, ha spiegato ancora il funzionario Ue.

"Nel prossimo futuro il monitoraggio dei campi agricoli attraverso i dati raccolti da Sentinels potrebbe anche sostituire alcuni controlli che tradizionalmente vengono eseguiti sul posto", ha aggiunto il portavoce. Le tecnologie spaziali forniranno anche un sostegno essenziale alle tecniche di agricoltura di precisione, che ottimizzano l'utilizzo degli input per "produrre di più con meno" e contemporaneamente proteggere l'ambiente.

"L'agricoltura intelligente dovrebbe essere la nuova norma in futuro", ha affermato recentemente il partito popolare europeo centro-destra (PPE) in un documento sulla Pac post-2020. Un esempio è il Sistema europeo di copertura geostazionaria per la navigazione (EGNOS), già ampiamente utilizzato per eliminare gli sprechi e aumentare i rendimenti delle colture. Oggi, il 72% degli agricoltori europei fa affidamento ad EGNOS, che ha portato ad una riduzione del 30% della quantità di lavoro necessaria per l'agricoltura biologica.





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2017 Partita IVA 08931350154