EurActive.it

Home > News > Le criptovalute non minacciano i mercati finanziari (S&P)

di Di Davide Annarumma - MF Dow Jones News

Facebook Twitter Linkedin
Le criptovalute non minacciano i mercati finanziari (S&P)

20/02/2018 10:29

Secondo gli analisti di Standard & Poor Global Ratings, le criptovalute devono essere necessariamente regolate, ma non costituiscono una minaccia vera e propria per i mercati finanziari. Le valute virtuali hanno riscosso molto successo ultimamente, sono indipendenti dalle Banche centrali, ma potrebbero creare delle bolle nel sistema finanziario.

Le criptovalute devono essere regolate, anche se ora non costituiscono una vera e propria minaccia per i mercati finanziari.

Lo si legge all'interno del report "The Future Of Banking: Cryptocurrencies Will Need Some Rules To Change The Game", pubblicato da S&P Global Ratings.

Secondo gli esperti, le valute digitali hanno attratto l'attenzione degli investitori negli ultimi dodici mesi. Sono indipendenti dalle Banche centrali, e potrebbero infiltrarsi nel sistema finanziario globale, creando delle bolle.

Tuttavia, gli analisti di S&P ritengono che le caratteristiche delle criptovalute, allo stato attuale, le rendano simili a strumenti speculativi che non danneggerebbero il sistema finanziario globale in caso di crollo del loro valore.

"Al momento attuale, un declino significativo nel valore di mercato delle criptovalute avrebbe solo un impatto limitato sul settore finanziario globale, e sarebbe troppo piccolo per influire sulle banche che supervisioniamo, commenta Mohamed Damak, credit analyst di S&P Global Ratings Financial Institutions Sector.

In questo momento, i piccoli investitori sarebbero quelli che affronterebbero gli effetti negativi provenienti dal crollo del valore delle criptovalute. Gli strategist prevedono che le banche analizzate non saranno coinvolte, poichè la loro esposizione diretta o indiretta alle valute virtuali resta limitata.

Tuttavia, nel caso in cui le criptovalute diventassero un'asset class, l'impatto sarebbe molto piú graduale.

"Riteniamo che il successo futuro delle valute virtuali dipenda dall'approccio coordinato dei regolatori globali e dei Governi, che dovranno regolare e aumentare la fiducia dei partecipanti del mercato in tali strumenti", precisa Damak.

Allo stesso modo, la tecnologia blockchain potrebbe essere un elemento disturbante in senso positivo per i mercati finanziari e le catene di valore. Nel caso in cui venisse largamente adottata, la tecnologia potrebbe avere un impatto duraturo sulla velocitá e sulla tracciabilitá delle transazioni finanziarie.

Inoltre, i mercati finanziari potrebbero trarre benefici dalle criptovalute e dalla blockchain grazie al lancio di nuovi prodotti, quali future basati sulle valute virtuali, o la sostituzione di strumenti attuali con altri basati su questa tecnologia.


TAG

SECTIONS


ARGOMENTI
S



EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2018 Partita IVA 08931350154