EurActive.it

Home > News > Macron verso una netta maggioranza in Parlamento

di EURACTIV.com con Afp | Traduzione di Miryam Magro

Facebook Twitter Linkedin
Macron verso una netta maggioranza in Parlamento

19/06/2017 10:15

Il presidente francese e i suoi alleati hanno conquistato fra i 350 e 361 dei 577 seggi dell'assemblea nazionale francese. E' la più ampia maggioranza dal dopo guerra.

"Un anno fa, nessuno avrebbe mai immaginato un rinnovamento politico del genere", ha dichiarato il Primo Ministro Edouard Philippe, " e deriva dal desiderio del presidente di instillare nuova vita nella democrazia e per i cittadini francesi che hanno voluto dare al Parlamento un nuovo volto". Il successo di Macron è stato però caratterizzato da un basso tasso di affluenza alle urne, di appena il 44% degli aventi diritto al voto. 

Con più di 360 seggi, la République en Marche ha sconfitto i socialisti, fermi a circa 45 seggi, e e i repubblicani, appesa fra i 126 e 136 seggi in parlamento, rimanendo così la principale forza di opposizione al Governo di Macron. Solo 8 seggi invece per il Fronte National di estrema destra di Marine Le Pen.  Il leader del partito consevatore alle elezioni, François Baroin, ha sottolineato la bassa partecipazione dei cittadini al voto, che a suo avviso hanno inviato "un messaggio" alla politica. 

Il nuovo parlamento francese è destinato ad essere trasformato con al suo interno politici più giovani, etnicamente diversi e con più di 200 donne . Circa la metà dei candidati del partito del presidente sono sconosciuti alla scena politica. Come Hervé Berville, orfano ruandese di 27 anni, e il torero Marie Sara, vincente nella Francia meridionale.

Jean-Luc Mélenchon, leader del partito di sinistra, ha conquistato un seggio nella città meridionale di Marsiglia e continuerà ad impegnarsi contro le riforme radicali del mercato del lavoro volute da Macron. Anche Mélenchon ha sottolineato il record negativo di affluenza alle urne, dicendo: "i francesi sono ora impegnati in una sorta di sciopero generale civico". Molti osservatori hanno suggerito che gli elettori fossero stanchi delle elezioni dopo quattro chiamate alle urne in due mesi.

 





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2017 Partita IVA 08931350154