EurActive.it

Home > News > Ue: multa record da 2,42 mld per Google

di Mf-DowJones News

Facebook Twitter Linkedin
Ue: multa record  da 2,42 mld per Google

27/06/2017 09:22

Dopo le violazioni nelle pratiche commerciali, l'azienda americana riceve una sanzione record dalla Commissione Ue

L'antitrust Ue ha multato Google per la cifra record di 2,42 miliardi di euro, accusandola di aver favorito i propri servizi di shopping nei suoi risultati di ricerca.

La decisione dell'Unione europea potrebbe costringere Google ad apportare delle modifiche al modo in cui configura questi risultati e potrebbe rappresentare un precedente per gli altri servizi della compagnia, come quelli relativi alle mappe e ai viaggi, giá sotto la lente dei regolatori europei.

La commissaria Ue alla Concorrenza Margrethe Vestager ha dichiarato che "Google ha abusato della sua posizione dominante come motore di ricerca per promuovere il suo servizio tra i risultati della ricerca e per retrocedere quello dei concorrenti. Google ha tenuto un comportamento illegale ai sensi delle norme antitrust dell'Ue, perché ha impedito ad altre imprese di competere in base ai propri meriti e di innovare. Ma soprattutto, ha negato ai consumatori europei la possibilità di scegliere liberamente i servizi e di sfruttare appieno i vantaggi dell'innovazione".

Ora i privati che chiedono risarcimenti da Google hanno trovato una sponda, ma la controllata di Alphabet può fare appello contro la sanzione.

Nel mentre, l'Ue ha altre due indagini aperte sulle pratiche di Google, una su Android e l'altra su Adsense.

L'importo della sanzione al colosso di Mountain View ha superato sia le ipotesi trapelate questa mattina, secondo cui la cifra avrebbe dovuto aggirarsi intorno al miliardo di euro, sia l'ammenda che Bruxelles aveva presentato ad Intel nel 2009, pari a 1,06 miliardi.

Prima della sentenza, Al Verney, portavoce di Google, aveva affermato che la società "sta negoziando in modo costruttivo con la Commissione Ue" spiegando come le innovazioni del gruppo nel commercio online "siano positive per i clienti, il commercio al dettaglio e la concorrenza".

Secondo alcuni analisti il provvedimento potrebbe far salire la tensione tra Europa e Stati Uniti, e rappresenta la prima sanzione di una grande autorità antitrust a livello globale nei confronti di Google.

Margrethe Vestager alla fine dell'anno scorso aveva già rifilato una stangata da 13 miliardi di euro a Apple (che ha fatto ricorso), considerando illegali i benefici fiscali concessi al gruppo americano dall'Irlanda, che le hanno consentito di pagare meno tasse rispetto alle altre imprese per molti anni.





EurActiv Network
Milano Finanza Interattivo © Milano Finanza 2017 Partita IVA 08931350154